Una produzione 100% eco-sostenibile attenta alla qualità di risultato e di processo

DORA utilizza prassi e tecnologie migliorative che, oltre a garantire la produzione di olio extravergine d'oliva di qualità secondo le più recenti innovazioni tecnologiche introdotte nel settore, predilige e riconosce la giusta importanza alla fase finale della catena produttiva che precede l'imbottigliamento, ossia la fase di valutazione delle caratteristiche organolettiche del prodotto.

Oltre a ciò, l'intero processo produttivo riesce ad ottenere la massima efficienza dal punto di vista della riduzione dei consumi energetici, grazie all'impiego di energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici installati in azienda ed allo smaltimento dei sottoprodotti generati, riciclati in qualità di biomassa e fertilizzante.

Il che permette a DORA di essere un autentico laboratorio all' aperto di sostenibilità ambientale!

english site
  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Icona App Instagram
  • LinkedIn Riflessione

La raccolta

Durante la raccolta delle olive, che avviene esercitando il minor impatto possibile sulle piante, è garantita la sanità di esse.

Una volta raccolte, le olive vengono pulite e lavorate entro un periodo di tempo massimo che và dalle 3 alle 5 ore.

 

La fase di lavorazione e produzione

Il sistema di lavorazione delle olive è di estrema importanza ai fini della qualità che andrà a caratterizzare il prodotto finale, in quanto la trasformazione in frantoio ha un'incidenza dell' 80% sulla bontà e la qualità del risultato. Un processo di lavorazione scadente, effettuato con impianti ossidati o poco puliti, rovina notevolmente il lavoro condotto nell’ uliveto e lo sforzo degli accorgimenti usati nella raccolta e nel trasporto sollecito delle drupe. Durante il ciclo di lavorazione, la bassa temperatura di estrazione determina in generale una resa minore ma un prodotto finale qualitativamente superiore e più longevo, in quanto scientificamente le qualità organolettiche dell'olio sono preservate e garantite meglio nel momento in cui si interviene riducendo i parametri di gramolazione, quali i tempi e le temperature.

DORA ha ottimizzato il sistema di estrazione grazie all'utilizzo di un frantoio aziendale PRIMOLEA che, operante a 2 fasi, produce olio senza utilizzare ulteriori centrifughe verticali finali, bensì solo con un decanter dalla tecnologia brevettata.

Interamente computerizzato, il frantoio di DORA è un macchinario esclusivo che in sole 2 fasi (gramolatura ed estrazione) riesce a garantire una spremitura a freddo senza aggiunta di acqua, consentendo ai frutti lavorati di non subire alcuno stress e di preservare nel miglior modo possibile le particolarissime proprietà organolettiche dell´olio extra vergine estratto. 

Analisi sensoriale, valori nutrizionali e HACCP

L’analisi sensoriale è ormai indispensabile nell’industria agroalimentare poiché per il controllo, lo sviluppo e l’ottimizzazione dei processi e dei prodotti e, soprattutto, per soddisfare le esigenze dei consumatori, è di fondamentale importanza determinare e successivamente descrivere le caratteristiche sensoriali dei prodotti e, ancor di più, la natura delle differenze sensoriali, oltre a verificarne la salubrità.

 

Il personale di DORA è regolarmente iscritto all'Albo Nazionale Assaggiatori di Olio Extra Vergine d'Oliva a valere del Regolamento COI T-20 ed adeguatamente formato per effettuare l'assaggio professionale dell'olio extra vergine.

Quando l'olio fuoriesce dalla bocca del frantoio esso viene immediatamente assaggiato per la caratterizzazione degli attributi organolettici, per controllare che il processo di produzione garantisca solo il miglior prodotto e per valutarne la qualità.

Al contempo vengono effettuate le analisi chimiche per determinare il livello di acidità ed i valori nutrizionali dell'olio, informazioni che è possibile leggere in etichetta.

DORA ha inoltre adottato il sistema HACCP di prevenzione e controllo dei pericoli di contaminazione alimentare. 

Il sistema di stoccaggio

La condizione indispensabile per una conservazione ottimale dell'olio extra vergine d'oliva è l’assoluta igiene dei contenitori, che non devono in alcun modo trasmettere all’olio odori esogeni e sapori sgradevoli, assicurando inoltre impermeabilità all’azione della luce e dell'ossigeno presente nell’aria.

DORA ha in azienda un sistema di stoccaggio costituito da contenitori di acciaio inox a fondo inclinato e con rubinetto per l'espulsione dei sedimenti, posizionati in un apposito locale a temperatura controllata (tra i 6°C e i 15°C), illuminazione regolata, ed isolato da contaminazioni varie, con inoltre impianto di gas inerte naturale per evitare l'ossidazione dell'olio.

Tra le cure a cui l’olio è sottoposto durante la fase di stoccaggio, particolare importanza rivestono i periodici travasi, che hanno la finalità di eliminare i depositi dei residui (morchia) formatisi sul fondo dei contenitori.

 

L'imbottigliamento e il confezionamento

L'imbottigliamento ed il confezionamento avviene anch'esso in azienda, garantendo in tal modo la chiusura dell'intera filiera produttiva.

Le bottiglie sono riempite, sigillate, etichettate ed confezionate una ad una, con la massima dedizione e cura per i particolari!

© 2014 Azienda Agricola DORA di Vincenza Ferrara

Contrada Quattro Aratate, 94010 - Villarosa (En)

 >> Google maps <<

C.C.I.A.A. n. 65603 - P. IVA 01174730869

 

Original drawings by DRIA - Sito Web Maculadesign